L'ASSICURAZIONE

 

Le nuove regole sulla nautica da diporto hanno reso obbligatoria l’assicurazione anche per i piccoli motori installati sulle
unità da diporto.

La misura interessa i propulsori con potenza inferiore ai tre cavalli fiscali, prima esenti. Si tratta in particolare dei:


• motori ausiliari delle barche a vela
• motori di riserva degli scafi a motore
• motori dei “tender” dei grandi yacht


La copertura assicurativa deve, pertanto, essere garantita su tutti i motori marini a prescindere dalla potenza fiscale.

Le sanzioni previste sono:


• una sanzione amministrativa, da un minimo di 258 euro ad un massimo di 1500 euro;
• il sequestro del natante a motore che circola senza assicurazione.