DIAMANTE

  Diamante è un grazioso paese proprio al centro della riviera dei cedri.Fondato nel 1638 come pertinenza dello stato di Belvedere in una zona dove anticamente si trovava il porto dei Focesi, un tempo sotto il dominio di un'illustre famiglia nobile locale. 

Diamante si è affermato negli ultimi anni come una delle più importanti stazioni balneari della Calabria.Oltre che per lo splendido lungomare, Diamante è famosa per i suggestivi murales dipinti sulle case del centro storico, delle interessanti opere realizzate grazie all'impegno del pittore Nani Mazzetti che voleva così valorizzare la cittadina creando un'attrazione nuova e originale. Il contesto urbano è stato quindi trasformato in un singolare spazio espositivo che ospita ben 200 dipinti creati da artisti proveniente da tutt'Italia, una suggestiva collezione che aumenta costantemente, arricchendosi di nuovi lavori anno dopo anno.

IA Diamante c’è la sede nazionale dell’Accademia Italiana del peperoncino che opera in tutta Italia e tra gli eventi locali più importanti ricordiamo il Festival del peperoncino, famosissima manifestazione gastronomica dedicata appunto ad uno degli alimenti più popolari di tutta la Calabria.

Il comune comprende inoltre la frazione di Cirella, assai nota per i ruderi della città vecchia distrutta da Annibale, poi dai Saraceni, dal Barbarossa e definitivamente nel 1806 dai Francesi che la cannoneggiarono dal mare e per l'omonima isola.

 L'isola di Cirella è un piccolo e solitario affioramento di roccia calcarea, coperta da una rigogliosa macchia mediterranea, di forma pianeggiante, ha grotte sulle coste scoscese e scogliere sommerse. Si riconoscono i resti di una torre costiera, costruita al tempo delle feroci incursioni saracene.

 

  AAAA0058.JPG (187344 byte)