COME DIFENDERSI DALLE CHIAMATE "MOLESTE"

 

A partire dallo scorso 31 gennaio 2011 ognuno di noi può decidere di iscriversi nel nuovo Registro delle opposizioni, istituito con il decreto 178 del 2010. Fatta questa operazione, le aziende non potranno più prendere il nostro numero dall'elenco telefonico per le loro chiamate commerciali. E se si riterrà di aver ricevuto una telefonata non autorizzata ci si potrà rivolgere al Garante della privacy (tel. 06696771, urp@garanteprivacy.it) che è in grado di multare le aziende  fuorilegge con sanzioni molto salate: dai 30.000 ai 300.000 euro. Per iscriversi al Registro basta compilare il modulo scaricabile dal sito www.registrodelleopposizione.it o chiamare il numero verde 800265265. Bisogna avere a portata di mano il numero sul quale non si desidera ricevere le telefonate commerciali, il codice fiscale dell'intestatario della linea e i suoi dati anagrafici, cioè luogo e data di nascita. Attenzione, però: questo non significa che non si riceverà più alcuna telefonata dai call center. Rimangono fuori dal "blocco" le società con le quali in passato si è stipulato un contratto e a cui è stato dato il consenso per il telemarketing. Per chiarire la questione facciamo un esempio comune: non vi chiamerà più il gestore di una compagnia telefonica concorrente, ma potrà telefonarvi il vostro operatore, per esempio per aggiornarvi sulle nuove tariffe. Se non volete più ricevere neanche le sue chiamate, dovete contattare il Servizio clienti dell'azienda e revocate l'autorizzazione data in passato. Quando poi vi capita di firmare nuovi contratti, per evitare le telefonate ricordatevi di barrare la casella "No" quando vi chiedono di potervi contattare per scopi commerciali. La società dovrà rispettare la vostra volontà, anche se non siete iscritti al registro.