LA PATENTE ORA SI RINNOVA COSI'

 

Arriva una novità che interessa milioni di automobilisti : da novembre 2013 cambia il rinnovo della patente.

Prima di tutto perché non si riceverà più un tagliando da attaccare sul retro del vecchio documento, ma una patente nuova di zecca. Così si evita il rischio che l'adesivo si scolorisca negli anni fino a diventare illeggibile. Ma le variazioni non finiscono qui. Vediamole.

Porta la fototessera. Per il rinnovo occorre, come in passato, fare una visita medica. Oggi, però, bisogna presentarsi anche con una fototessera recente. Il medico trasmetterà per via telematica il certificato alla Motorizzazione, insieme alla nuova foto e alla firma. In tempo reale riceverà un documento elettronico, lo stamperà e lo consegnerà al titolare. E' una patente provvisoria valida 60 giorni, quella definitiva dovrebbe arrivare nel giro di una settimana a casa. Per informazioni sullo stato della pratica si chiama il numero verde della Motorizzazione : 800232323

Scopri dove costa meno. Le visite meno costose sono quelle da prenotare nelle Asl. Le più rapide e care vengono fatte nelle sedi dell'Aci e nelle scuole guida. A conti fatti, tra marca da bollo, diritti sanitari, spese per il servizio, la cifra finale da pagare va dai 50 euro circa delle Asl fino ai 130 di alcune scuole guida. C'è poi un'alternativa, meno nota, che unisce rapidità ed economicità: il rinnovo si può fare direttamente presso le strutture sanitarie delle Ferrovie dello Stato aperte al pubblico. Qui il costo si aggira sui 60 euro. Peccato esistano solo nelle grandi città. Per sapere dove, visita il sito www.rfi.it.

Segnati il compleanno. C'è un'altra regola entrata in vigore di recente e che può creare confusione: stabilisce che la data di scadenza coincida con quella del compleanno del titolare. Attenzione, però, questa norma ha effetti pratici solo dal prossimo rinnovo. Chiariamo con un esempio: se una persona ha la patente in scadenza il 2 marzo 2014 e compie gli anni il 2 aprile 2014, deve rinnovare il documento entro il 2 marzo 2014, poi lo rifarà il 2 aprile 2024.